17/07/17

Sul caos del pronto soccorso di Catanzaro


Con una nota formale ho appena chiesto al dg dell'ospedale catanzarese Pugliese-Ciaccio, Giuseppe Panella, «quale sia ad oggi l'organico effettivo del Pronto soccorso e quale il fabbisogno certificato di personale nella predetta unità operativa», nonché «quali siano i dati disponibili sull'affluenza di pazienti dall'inizio del Piano di rientro a oggi, i tempi di intervento distinti per codice e la valutazione effettuata sui relativi rischi».
Ai componenti del Collegio di direzione della medesima Azienda ospedaliera ho chiesto, invece, «quali siano le principali difficoltà riscontrate in ordine all'allocazione dei pazienti provenienti dal Pronto soccorso nelle varie unità operative».
Sul recente invio di numerose cartelle esattoriali per accessi allo stesso Pronto soccorso, ho chiesto a Panella «se sia stata compiuta una verifica, e quali ne siano i risultati, in merito alle date degli accessi, a eventuali esenzioni e ai pagamenti per le prestazioni colà erogate, oppure se una siffatta verifica non si intenda disporre al più presto, anche per le specifiche obiezioni di associazioni di difesa dei consumatori».
Il MoVimento 5 Stelle ha centrato l'attenzione, grazie alla collega deputata Dalila Nesci, sulle assunzioni di personale sanitario, che dovevano essere già concluse, sia per gli obblighi di cui alla Legge n. 161/2014, sia perché il diritto alla salute è sul piano giuridico preminente rispetto all'obbligo del pareggio di bilancio.

0 commenti:

Posta un commento